Luci ed ombre si abbattano sulla mobilità docente 2021/2022

Luci ed ombre si abbattano sulla mobilità docente 2021/2022

 8 total views

Revocati i passaggi di cattedra e ruolo negli Ambiti Territoriali di Napoli e Caserta, luci ed ombre si abbattano sulla mobilità docente 2021/2022  conclusasi il 7 giugno scorso con la diffusione degli esiti dei trasferimenti, attesi da ben 91000 aspiranti. Illeciti che definiranno un cambio di destinazione dei docenti trasferiti con un effetto domino che coinvolgerà centinaia di docenti che hanno preso parte alle procedure di mobilità. I docenti immobilizzati fuori provincia di residenza chiedono controlli capillari dei titoli dichiarati. Il Presidente del Coordinamento Nazionale Docenti Immobilizzati, la professoressa Doriana D’Elia, dichiara: “Sono sconvolta ma non sorpresa dello scandolo sulla mobilità, quello delle irregolarità è un fenomeno che come associazione sospettavamo al punto da notificare, alla vigilia degli esiti,  una diffida agli ambiti territoriali e agli uffici scolastici regionali affinché si predisponessero controlli negli uffici accoglienti i trasferimenti in entrata. Ora, a maggior ragione, occorre garantire controlli capillari sulla documentazione dichiarata nelle istanze di mobilità, specie quelle riguardanti i titoli di sostegno, di invalidità, cure continuative e tutto ciò che è dichiarabile e se non veritiero- conclude la prof.ssa Doriana D’Elia – chiederemo di inasprire le pene per tutti coloro i quali sia dimostrata la dichiarazione mendace. Ad oggi, la risposta dello Stato è di una semplice revoca del beneficio, ma in uno stato di diritto, è fondamentale punire i colpevoli, per tutelare i docenti che operano nel rispetto della normativa scolastica”. La situazione riguarda la circolare in merito alla revoca dei passaggi di ruolo e passaggi di cattedra dell’Ambito Territoriale di Napoli con numero di protocollo 9264, del 10 maggio 2021, contenente la seguente disposiziine:

“[…] Vista le precedenze espresse, nelle domande di mobilità per l’a. s. 2021/22, da alcuni docenti richiedenti i passaggi di cattedra (punto 20 – Provincia per la quale il docente usufruiscedella precedenza prevista quale utilizzato nella classe di concorso richiesta) e i passaggi di ruolo (punto 22 – Provincia per la quale il docente usufruisce della precedenza prevista quale utilizzato nella classe di concorso richiesta) – scuola secondaria di II grado;

CONSIDERATO che dette precedenze, per i passaggi di cattedra e passaggi di ruolo, sono esprimibili unicamente dai docenti titolari in provincia che, nell’anno scolastico precedente a quello cui sono riferite le operazioni di mobilità, sono utilizzati in altra classe di concorso – diversa da quella di titolarità – per la quale sono forniti dell’abilitazione;

DECRETA

Art. 1 – Per i motivi in premessa, sono revocati i passaggi di ruolo e i passaggi di cattedra del prospetto allegato che è parte integrante del presente provvedimento”.

Segueno altri provvedimenti, di simile portata, dall’Ambito Territoriale di Caserta con le rettifiche dei movimenti dei passaggi dal posto comune al posto di sostegno non in possesso del titolo di specializzazione alle attività teorico-pratiche del sostegno:

“ACCERTATO che i docenti sopra indicati non sono in possesso del titolo di specializzazione di sostegno per l’insegnamento agli alunni diversamente abili” con le circolari del 10 e 11 giugno l’ufficio scolastico di Caserta revoca i trasferimenti ai docenti privi di titolo. Si attendono le rettifiche con le dovute integrazioni.