Giannelli (ANP): “Oltre al personale scolastico, serve anche l’obbligo di vaccino per gli studenti che possono farlo”

Giannelli (ANP): “Oltre al personale scolastico, serve anche l’obbligo di vaccino per gli studenti che possono farlo”

Luglio 28, 2021 0 Di Doriana D'Elia

Al vaglio del Ministro della Salute Speranza l’obbligo vaccinale per il personale docenti e il presidente dell’ANP, Giannelli incalza con l’estensione agli studenti, l’alternativa per quest’ultimi è la DaD. Da fonti ANSA, del 27 luglio 2021, le dichiarazioni di Antonello Giannelli, Presidente dell’Associazione Nazionale dirigenti pubblici e alte professionalità della scuola, in merito alla probabile riapertura in didattica a distanza per gli alunni in età conforme alla somministrazione delle dosi vaccinali ma che non si sottopongono volontariamente alla campagna vaccinale, sollevando la questione di un rientro in sicurezza solo se si opta per l’obbligatorietà del vaccino anti Covid-19 per tutta la popolazione scolastica che rientrano nelle fasce di età raccomandate. Il presidente dell”Associazione Nazionale Presidi, Antonello Giannelli, dichiara: «Oltre al personale scolastico, serve anche l’obbligo di vaccino per gli studenti che possono farlo. Ma bisogna anche valutare tutte le possibilità riguardo alle alternative per i non vaccinati. Se questi ultimi dovessero essere una percentuale significativa, una delle alternative potrebbe essere la DaD ma vorremmo capire come fare per evitare disparità di trattamento. In ogni caso si tratta di temi che affronteremo oggi all’incontro con il Ministro Bianchi».


Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, non esclude l’ipotesi all’obbligatorietà vaccinale per gli insegnanti. «Stiamo lavorando perché prosegua la buona campagna di vaccinazione. Per quanto mi riguarda, nessuna ipotesi è esclusa per riportare tutti i ragazzi a scuola in sicurezza- dichiara il Ministro Speranza-. È vero che ci sono grandi disparità fra le Regioni, in alcune il dato di vaccinati nel personale scolastico è molto alto in altre molto basso. Non deve però passare l’idea fra gli italiani che gli insegnanti non si vaccinino. Valuteremo quale sarà lo strumento migliore. Chiedo a tutte le forze politiche di non avere ambiguità, non possono esserci divisioni sui vaccini, ci giochiamo tutto su attività produttive e scuola, dobbiamo fidarci della scienza. Io sono d’accordo con Letta, faccio un appello a tutti».

Riportiamo la tabella con i dati aggiornati al 27 luglio 2021, alle 17:24, ore italiane, dal comunicato interministeriale del Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19 – Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ministero della Salute

DOSI SOMMINISTRATE IL 27-07

220.285*

TOTALE DOSI SOMMINISTRATE

66.123.968

SOMM. PRIMA DOSE SULLA POPOLAZIONE

58,7%

TOTALE SOMMINISTRAZIONI PRIMA DOSE

35.379.112

PERSONE VACCINATE SULLA POPOLAZIONE

49,5%

TOTALE PERSONE VACCINATE (2 DOSI E MONODOSE)


30.744.856**

RAPPORTO DOSI SOMM. / DOSI CONSEGNATE

95,5%

TOTALE DOSI CONSEGNATE

69.250.178

(*) di cui prime dosi 44.080, persone vaccinate 176.205 (questo numero non tiene conto delle persone con pregressa infezione) (**) di cui monodosi Johnson&Johnson 1.326.916